FERALPISALO’ – FERMANA 1-2

FERALPISALO’ – FERMANA 1-2

FERALPISALO’ (4-3-3): 1 Caglioni, 2 Vitofrancesco, 4 Capodaglio, 6 Ranellucci, 7 Luche (18′st 30 Voltan), 8 Magnino, 9 Marchi (35′st 11 Ferretti), 13 Alcibiade, 24 Parodi (35′st 21 Martin), 25 Ramos, 28 Lawo (25′st 17 Guerra). A disp: 12 Rausa, 22 Livieri, 10 Gamarra, 11 Ferretti, 14 Boldini, 15 Turano, 17 Guerra, 19 Marchetti, 21 Martin, 23 Staiti, 27 Dettori, 30 Voltan. All: Michele Serena

FERMANA (4-4-2): 1 Valentini, 5 Comotto, 7 Petrucci (25′st 25 Da Silva), 8 Misin (44′st 14 Franchini), 15 Clemente, 17 Sansovini, 20 Doninelli, 24 Grieco, 27 Benassi (34′pt 2 Mane), 29 Lupoli (25′st 9 Cremona), 30 Sperotto. A disp: 12 Ginestra, 2 Mane, 3 Forò, 9 Cremona, 14 Franchini, 16 Acunzo, 18 Maurizi, 19 Ciarmela, 23 Akammadu, 25 Da Silva, 26 Equizi, Udoh King.

Arbitro: Paolo Bitonti di Bologna
Assistenti: Fabio Tribelli di Castelfranco Veneto e Nicola Badoer di Castelfranco Veneto

Reti: 3′st Marchi (Fs), 8′st Sansovini (Fm), 45′st Da Silva (Fm)
Ammonizioni: 16′st Grieco (Fm), 20′st Vitrofrancesco (Fs), 29′st Voltan (Fs), 31′st Doninelli (Fm), 40′st Alcibiade (Fs)
Espulsioni:
Corner: 5-5
Recupero: 1^ tempo 2′; 2^ tempo
Note: Fermana in maglia e calzettoni gialli e pantaloncini blu e portiere in completo rosso; Feralpisalò in completo bianco e portiere verdazzurro con calzettoni verdi. Terreno di gioco in perfette condizioni; temperatura 16 °C
Spettatori: 682 (di cui 220 abbonati), 70 provenienti da Fermo

Una Fermana bella, convincente e concreta conquista tre punti d’oro sul difficile campo di Salò. Una vittoria meritata che spazza via l’opaca prestazione contro l’AlbinoLeffe e ricolloca i canarini in piena zona playoff.
Squadre in campo con il 4-4-2 per mister Destro che torna all’origine con i tandem offensivo Sansovini-Lupoli; 4-3-3 invece per il tecnico gardesano Serena che lascia spazio al tridente Jawo-Marchi-Luche.
La Fermana parte subito all’attacco nei minuti iniziali affacciandosi in area avversaria con un flebile tiro di Sansovini. Poco dopo ci prova Lupoli a violare lo specchio della porta con una pala che termina alto sopra la traversa. Rispondono i padroni di casa al 12′ con un’incursione dell’ex Ancona Parodi dalla sinistra per Marchi opportunamente fermato da muro Valentini. Gara che si disputa soprattutto a centrocampo con i canarini che coprono bene il campo non lasciando spazio alle tentazioni dei leoni del Garda, impostando il gioco e recuperando ogni palla. Al 32′ bell’azione di Sansovini che si fa strada lungo la corsia centrale del campo, cross basso per Petrucci che trova i guantoni di Caglioni. Al 40′ la cronaca grida nuovamente il nome della Fermana: dalla bandiera Sansovini scodella per un accorrente Clemente che scaglia alto. Ma l’occasione più ghiotta per sbloccare il risultato la plasma proprio il Sindaco dopo soli 60 secondi colpendo in pieno il montante sotto gli occhi increduli ed impossibilitati di Caglioni.
Nella ripresa dopo appena 180 secondi arriva la doccia fredda per i ragazzi di mister Destro con la rete dell’ex Mantova Marchi che conduce i verdazzurri in vantaggio. I canarini non ci stanno e riprendono in mano la gara e trovando, all’8′st la rete del pareggio con Sansovini su assist di un infaticabile Sperotto. I padorni di casa tentano di risalire la china al 12′st colpo di testa di Marchi che termina di poco alto sopra la traversa occupata da Valentini. Al 30′ bella triangolazione Cremona-Sansovini-Sperotto con quest’ultimo che va al tiro ma è bravo Caglioni a smanacciare e respingere il mordente. Subito rispondono i benacensi con un Marchi avvelenato ma l’azione non si concretizza. Allo scadere dei minuti regolamentari una perla di Da Silva dalla distanza porta al sorpasso per 2-1 sui gardesani, impietriti dalla morsa canarina che non lascia loro scampo.
Trasferta fortunata per i canarini, dunque, che, sulle sponde del Garda, torna a sorridere ritrovando la via del gol e della vittoria, premiando i 70 presenti che, nonostante il turno infrasettimanale, non hanno abbandonato i propri beniamini.