FERMANA-FANO 0-1

FERMANA-FANO 0-1

FERMANA (3-4-1-2): 1 Valentini, 4 Urbinati, 5 Comotto (32′st 28 Nasic), 7 Petrucci, 9 Cremona (16′st 9 Cremona), 13 Saporetti, 14 Capece (32′st 20 Doninelli), 15 Clemente, 21 Gennari, 25 Da Silva 85′st 19 Ciarmela), 32 Cognigni (5′st 29 Lupoli). A disp: 12 Ginestra, 2 Mane, 3 Camilloni, 16 Rossetti, 17 Sansovini, 18 Maurizi, 19 Ciarmela, 20 Doninelli, 23 Favo, 24 Grieco, 28 Nasic, 29 Lupoli. All: Flavio Destro

FANO (3-5-2): 22 Thiam, 8 Schiavini (44′st 4 Gasperi), 9 Fioretti (28′st 21 Rolfini), 10 Germinale, 13 Lanini, 16 Eklu, 26 Pellegrini, 27 Lazzari, 28 Fautario, 29 Sosa, 30 Magli. A disp: 1 Nobile, 3 Soprano, 4 Gasperi, 6 Gattari, 5 Danza, 11 Melandri, 14 Udoh, 18 Varano, 19 Torelli, 2 Fabbri, 21 Rolfini, 31 Troianiello. All: Oscar Arnaldo Brevi

Arbitro: Giosuè Mario D’Apice di Arezzo
Assistenti: Nicola Mariottini di Arezzo e Gabriele Nuzzi di Valdarno

Reti: 41′ Lazzari (Fan)
Ammoniti: 4′st Schiavini (Fan)
Espulsi:
Corner: 1-6
Recupero: 1° tempo 1′; 2° tempo 6′
Note: Fermana in maglia e calzettoni gialli e pantaloncini blu con portiere in muta verde; Fano in completo granata con portiere in muta bianca. Terreno in discrete condizioni. Temperatura: 22°C
Spettatori: 1.519 di cui 444 abbonati e 351 provenienti da Fano per un incasso di 9.600€

L’ultimo match-ball di regular season, nonchè derby marchigiano, se lo aggiudica il Fano che, dopo 3 mesi e mezzo di inviolabilità, espugna il Recchioni con una rete di Lazzari nel primo tempo.
Fedele al 3-4-1-2, mister Destro opta per l’insolita coppia d’attacco Cremona-Cognigni, supportata dal fantasista brasiliano Da Silva.
Per Brevi, invece, spazio al 3-5-2 con il tandem offensivo ex Catanzaro Germinale-Fioretti.
La prima chicca della giornata cade sul destro di Da Silva che, dalla distanza, va al tiro, ma la palla finisce di poco al di sopra del montante. La reazione degli ospiti arriva al 16′ con una craniata di Germinale negato dai pugni di Valentini. Partita piuttosto controllata e priva di emozioni intorno alla mezz’ora, in cui le squadre fanno fatica ad intravedersi nelle rispettive aree di rigore. Al 36′ uno degli ex di giornata, Clemente, con una bella azione personale, si beve la retroguardia fanese andando al tiro dai 20 metri, ma il cuoio finisce al di fuori dello specchio della porta. A sciupare una prima frazione di gioco equilibrata è la rete di Lazzari che sigla il vantaggio del Fano. Allo scadere del gong, mischia in area di rigore della Fermana, Comotto di testa la stampa sul palo. Nei sessanta secondi di recupero, da segnalare il bolide da lontano di Eklu che non trova fortuna.
Nella ripresa gara piuttosto contratta e misurata, intervallata da cambi e scontri di gioco, tra cui il grave infortunio occorso a Cremona, in cui i due collettivi non hanno mai impensierito i rispettivi baluardi difensivi. L’ultimo match di stagione si chiude dunque sulla vittoria per il Fano, che, per i granata, equivale a salvezza matematica.