INTERVISTA AD ALEX MISIN

INTERVISTA AD ALEX MISIN

A tornare sulla sconfitta rimediata lunedì sera sul campo del Nereo Rocco è il centrocampista canarino Alex Misin. “Sapevamo di dover giocare su un terreno ostico contro una squadra forte che, davanti al suo pubblico, era quasi costretta a fare un buon risultato. In quel campo se non si concretizza quel poco che si crea c’è il rischio di incappare in una sconfitta. Nel secondo tempo siamo rientrati confezionando 3 o 4 occasioni importanti che non abbiamo concretizzato; successivamente abbiamo preso gol su un cross dalla trequarti e da lì è stato tutto in salita. Se fossimo ripartiti con la giusta voglia applicata nel secondo tempo contro il Bassano e non avessimo commesso certi errori, sicuramente la partita sarebbe andata diversamente”. Sull’impiego costante da parte di mister Destro sia lo scorso campionato che quello in corso: “Sicuramente è motivo di orgoglio far parte di quel gruppo di calciatori che rispondono smepre presente, però anche i nuovi fanno la loro parte; inoltre ci sono anche i più esperti che quest’anno ci stanno dando una grande mano”. Domenica al Recchioni approderà il Vicenza: “Dovremo ripartire con la stessa mentalità adottata nel secondo tempo contro il Bassano. Sappiamo che è una squadra forte che viene da una sconfitta (contro la Reggiana per 1-0, ndr) e avrà voglia di fare punti in trasferta. Dovremo stare molto attenti e concentrati, cercando di sbagliare il meno possibile e di essere consapevoli che formazioni come quella veneta lasciano al massimo due o tre occasioni che vanno capitalizzate. Altrimenti, se si concede loro qualche occasione da gol, diventa dura vincere la partita”.