INTERVISTA AL PRESIDENTE UMBERTO SIMONI

INTERVISTA AL PRESIDENTE UMBERTO SIMONI

Il Presidente Umberto Simoni traccia un bilancio del suo biennio nelle vesti di massimo dirigente canarino. “Possiamo senz’altro dire che la nostra stagione è stata positiva.
La Società è soddisfatta di questi ultimi splendidi anni, in cui sono stati raggiunti PlayOff, vittoria del campionato e salvezza anticipata.
Molti dei nostri giocatori non avevano mai giocato nel campionato di Serie C, eppure tutti, compresi i nuovi acquisti, alla prima stagione nel professionismo, si sono comportati egregiamente. Un grande merito va al DG Conti e ad Andreatini per non aver sbagliato nulla in fase di allestimento della rosa e nelle operazioni di calciomercato. Tutti i ragazzi che compongono la nostra squadra sono all’altezza della categoria e degli ottimi giocatori. Questo grazie anche ad un grande Mister, Destro, che insieme al suo staff è riuscito a formare e motivare un gruppo favoloso e che resterà con noi anche per il prossimo campionato. Due anni e mezzo fa, quando sono entrato in Società, abbiamo scelto il mister, il cui nome è stato fatto da me e me ne vanto. Allora eravamo più vicini ai PlayOut che ai PlayOff, poi, grazie alle sue doti, il tecnico gialloblù ci ha portato ai PlayOff fregiandosi del titolo di miglior allenatore del Girone F. Stesso riconoscimento che ha avuto l’onore di ricevere l’anno dopo, riportando la Fermana nei professionisti dopo un digiuno lungo 11 anni.
Quando una classe di studenti va bene è opera del professore; allo stesso modo, quando una squadra ha un buon andamento il merito è dell’allenatore. La mia fiducia in mister Destro e nei ragazzi mi hanno portato ad aspirare ai PlayOff che abbiamo mancato per un soffio. Abbiamo concluso il girone di andata in 8^ posizione e, se non avessimo avuto qualche defezione nel ritorno, probabilmente li avremmo agguantati. Peccato aver chiuso questa stagione con due sconfitte, per di più con un gol preso in fuorigioco. Certo, le motivazioni del Fano erano diverse dalle nostre ma non bisogna ridurre tutto quanto fatto di buono sinora ad una sola gara. Una mia convinzione personale è che essere giunti tredicesimi in classifica sia un segno di buon auspicio per il futuro. E’ risaputo che il numero 13 sia un numero fortunato, quindi.. (ride, ndr)”. Il Presidente passa ai convenevoli: “Ringrazio il Sindaco Calcinaro e l’Assessore Scarfini per aver collaborato ed aiutato a far conoscere il nome di Fermo in tutta Italia. L’idea di una squadra di calcio quale veicolo di promozione territoriale è stata resa possibile grazie alle numerose iniziative attuate in tutta la provincia e non solo, come ad esempio la partecipazione di una nostra delegazione al MICAM a Milano. La mia massima riconoscenza va anche a patron Vecchiola per l’impegno ed i sacrifici fatti affinchè la squadra rimanesse in questa categoria; un grazie di cuore anche a tutti gli sponsors che hanno contribuito economicamente alla buona riuscita della stagione”.