LE PAROLE DI MISTER DESTRO ALLA VIGILIA DEL TURNO INFRASETTIMANALE CON LA GIANA ERMINIO. I CONVOCATI

LE PAROLE DI MISTER DESTRO ALLA VIGILIA DEL TURNO INFRASETTIMANALE CON LA GIANA ERMINIO. I CONVOCATI

E’ già ora di tornare in campo per la Fermana che domani (mercoledì) alle ore 18,30 affronterà nel primo turno infrasettimanale, la Giana Erminio. Allo stadio Bruno Recchioni andrà in scena la 3^ giornata del Campionato di serie C che metterà i gialloblu davanti a un avversario inedito. Mister Destro dovrà rinunciare all’attaccante Luca Cremona che sconterà una giornata di squalifica, dopo l’espulsione per doppio giallo rimediata a Salò. Non saranno a disposizione anche Valentini e Pavoni. “Sappiamo che affrontiamo una settimana molto impegnativa, col turno infrasettimanale – sono le parole del tecnico di mister Destro dopo la rifinitura mattutina a Marina di Altidona – Domani affronteremo la Giana Erminio, una squadra che ha pareggiato in un campo difficile come quello di Vicenza e ha perso nell’ultima gara, un risultato che, da quanto mi hanno riferito, è sembrato eccessivo. E’ una squadra con un’ottima organizzazione di gioco, ben messa in campo e che si è sempre fatta rispettare nei campionati passati, qualificandosi ai play off. E’ vero che è la seconda volta, in due gare casalinghe, che affrontiamo un avversario inedito, quindi che si potrebbe conoscere meno bene, ma per motivi diversi. Al contrario della prima gara, dove affrontavamo una matricola, in questo caso affronteremo una squadra che ha una sua dimensione ben definita nel Campionato di serie C. Sappiamo che non sarà facile affrontarla”. Se nel caso della Feralpisalò mister Destro aveva sottolineato la forza di tanti giocatori, nei suoi singoli (da Caracciolo, a Pesce, Guerra, Marchi) in questo caso il tecnico gialloblu sottolinea la forza della squadra nel suo insieme: “Esattamente, perchè è un fattore che dobbiamo tenere molto in considerazione. Si tratta di una compagine che ha una buona organizzazione nel complessivo, difficile da scardinare, nella quale è difficile trovare spazi”. Che Fermana dovrà essere, dunque? “La Fermana non dovrà essere diversa da quelli che sono i suoi tratti distintivi. Dovremo affrontare la gara senza rinunciare mai a combattere e ad aiutarci l’uno con l’altro. Non ci sarà Cremona, quindi avremo un giocatore in meno a disposizione. Lo sapevamo, ma non si può tornare in dietro, quindi dovremo essere pronti anche a questa mancanza”.

Prima del fischio d’inizio, alle ore 18, sarà dedicato un ricordo a Bruno Recchioni, ex mediano e capitano dell’esercito italiano, morto il 24 settembre 1943 nell’isola di Cefalonia, in Grecia, insieme ad altri cinquemila italiani della Divisione Acqui, uccisi dai nazisti perché si rifiutarono di consegnare le armi dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, durante la Seconda Guerra mondiale.

La lista dei convocati:

Ginestra
Marcantognini
Maisto
Clemente
Comotto
Scrosta
Soprano
Sarzi Puttini
Guerra
Malavolta
Calzola
Iotti
Maurizi
Misin
Giandonato
Urbinati
Palumbo
D’Angelo
Nasic
Fofana
Da Silva
Lupoli
Cognigni
Kacorri
Zerbo