MISTER DESTRO ALLA RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI

MISTER DESTRO ALLA RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI

Torna ad allenarsi oggi la Fermana che, dopo il giorno di riposo e ave smaltito un po’ della delusione derivata dalla gara di sabato quando ha raccolto un pareggio che, tuttavia, non rispecchia quanto meritava. Rammaricato nel post gara, ma deciso a guardare al prossimo impegno è mister Flavio Destro che non vuole guardarsi ancora in dietro: “Ci mancano due punti – esordisce il tecnico – Non ho mai parlato degli arbitri e non lo farò neanche oggi. Credo che tutti possono sbagliare. Analizzerò piuttosto dove noi potevamo essere più precisi e fare gol. La rabbia non è passata, dà la forza di continuare e lavorare. Lo chiederò a tutti ogni settimana. Non posso rimproverare nulla alla squadra – continua mister Destro – abbiamo mostrato buone trame di gioco, siamo stati attenti. Io sono rimasto contento. Abbiamo creato 5-6 occasioni e sbagliato l’ultima cosa che dovevamo fare: il gol”. Una gara in cui sul finale è emerso un po’ di nervosismo, costato a Giandonato un cartellino rosso: “Non è un dato positivo – commenta mister Destro - Purtroppo è un nervosismo che probabilmente non riesco a far comprendere ai ragazzi: uno stato di ansia, nervi tesi. Non si può perdere di vista la realtà. Sono riuscito a placarne 3-4 giocatori, con alcuni non sono riuscito. Non sappiamo quello che è stato detto e ancora di più quello che sarà scritto. Quando si fanno partite così positive, poi bisogna mantenere la razionalità e la calma. Giandonato – risponde interrogato a riguardo – è un ragazzo che sta facendo molto bene, ma inaspettatamente cade in cose che non appartengono a giocatori del suo livello. Ora, se lo capisce in questa maniera bene, altrimenti la società dovrà multarlo”. Una Fermana che si è dimostrata propositiva, capace di realizzare anche un buon gioco e questo grazie a diverse motivazioni: “E’ risultato di una crescita, nonché autostima maggiore. Non possiamo comunque prescindere dal restare umili perchè è la nostra prerogativa. Dobbiamo rimanere come siamo: questa è la strada giusta. Stiamo facendo cose importanti, ma non possiamo pensare di essere bravi o che distruggono gli avversari perché non lo siamo”. Dunque, sguardo a sabato, alla gara con la Ternana che sarà trasmessa su SportItalia alle ore 20,45: “E’ una partita che si presenta da sola, contro la favorita numero 1 del campionato e credo che gli stimoli si creino da sola. La Ternana ha una rosa talmente ampia e importante che tutti i giocatori sono intercambiabili. Ci può stare che si attraversi un periodo meno positivo del solito, ma è indubbio che il valore di questa squadra è alto. Può giocare con doppio attaccante o fare 4-3-3. Sabato ha finito con 4-2-4. È una squadra che ha dimostrato che se la fai giocare ha valori importanti. Dovremo cercare di farli ragionare il meno possibile. Può succedere di tutto. Valuteremo tutte le soluzioni in settimana. D’altronde si cerca ogni domenica di fare il massimo. Da parte nostra c’è il massimo impegno, ogni partita inizia da 0-0 e si hanno il 50 per cento delle possibilità”. In ultimo mister Destro chiude con una considerazione in previsione dei tre impegni ravvicinati nei prossimi 15 giorni: “Ci daranno modo di dare spazio a tutti. Guerra, Iotti sono tutti giocatori che meritano di giocare e in questo ciclo di tre partite si alterneranno e giocheranno. Mi fa piacere che ci sia la considerazione che stiamo facendo qualcosa di importante. Dobbiamo continuare così e non guardare la classifica”.