PLAYOFF BERRETTI, FERMANA – SIENA 2-0

PLAYOFF BERRETTI, FERMANA – SIENA 2-0

Il cuore. È il leit motiv che lega la prima squadra alla Berretti di mister Orsini. Una squadra mai doma che, nonostante l’addio al sogno playoff, ha combattuto, lottato ed onorato la maglia di fronte al pubblico del Recchioni con un risultato perfetto. Un 2-0, quello maturato contro i bianconeri del Siena, che porta le griffe di Serafini e Nepi, salvaguardato dai guantoni caldi e ben presenti di un attento e felino Shiba. I gialloblù, sin dai primi scampoli di gara, fanno capire di voler mettere in tasca la posta in palio: all’8’, Russo, imbeccato in maniera eccelsa da un ispirato Nasic, va al tiro ma la palla termina di poco sopra il montante. Al 17’ è Nepi a voler sbloccare il match ma il guardiapali toscani non si lascia sorprendere e rifugia in corner. Al 24’ ci pensa Serafini a scardinare la retroguardia avversaria con una zuccata vincente da punizione puntuale di Massaroni. Un colpo di testa perfetto su cui Comparini non può far nulla. La reazione bianconera arriva alla mezz’ora con Rrokaj che prova il destro dalla distanza ma la sfera scheggia al di sopra della traversa. Gol mancato, gol subito: dopo appena 3’ arriva il raddoppio dei padroni di casa grazie a bomber Nepi che, su ripartenza, afferra l’ ottima verticalizzazzione di Serafini e la insacca trafiggendo l’estremo difensore senese. Al 38’ brivido per l’avamposto canarino con un destro a giro di Esposito che fa la barba al palo. Nella ripresa canarini di nuovo all’assalto: al 13’st l’ariete Nepi va vicinissimo al raddoppio con un aggancio mancato sul filo della porta. Al 20’st da segnalare la splendida parata di saracinesca Shiba su bomba dai 20 metri di Esposito che la spedisce al di sopra della traversa. Canarini con il match in pugno e più volte vicini al triplete con Raccichini e Margaroli. Allo scadere dei regolamentari arriva l’occasionissima per Causevic che sfortunatamente non centra lo specchio della porta. Al triplice fischio finale i canarini si sciolgono in un lungo abbraccio insieme allo staff, a cornice di una stagione memorabile e fantastica.
“Sono contento che la gente che sia venuta oggi allo stadio per applaudire questi fantastici ragazzi che hanno raggiunto i PlayOff al primo anno da professionisti giocando sotto età – sono le parole soddisfatte del tecnico gialloblù Orsini – . Questa vittoria contro il quotato Siena allo Stadio Recchioni è stata per tutti noi la ciliegina sulla torta. Ma la soddisfazione più grande del mio operato è stata la convocazione di diversi ragazzi in Prima Squadra e l’esordio di Armin Nasic, classe 2000, per ben due partite (Renate e Fano, ndr). Li ringrazio uno ad uno perchè sono stati magnifici. Un grazie di cuore a tutto lo staff, tecnico e medico, al Responsabile Osvaldo Jaconi e a tutta la Società Fermana per aver contribuito alla riuscita di quest’ottima annata calcistica ed aver raggiunto il sogno PlayOff”.